collagene purissimo studio

La storia siamo noi…

Partiamo dall’anno zero.. ti racconto una storia.

“Ho deciso di iniziare un percorso nuovo ed informativo legato al mondo che riguarda e circonda Neogela.

Ho iniziato a studiare e conoscere la proteina ‘collagene’ in polvere nel 1992 all’inizio di un brutto periodo quando, dallo stato di massima salute e attività fisica, mi candidavo improvvisamente alla protesi d’anca per una precoce ed inaspettata ‘necrosi asettica della testa del femore’.

Era questo il responso di radiografie, risonanze e diagnosi di fisiatri e amici medici.

Così mi feci inviare dalla Svizzera il primo collagene allora reperibile che risultava fondamentale per la ricostruzione del tessuto osseo.

Dopo qualche mese di cura con detto collagene i dolori continui erano scomparsi; dopo circa un anno, ricominciavo con le attività sportive tra cui quelle più faticose come il motociclismo e la pesistica (di cui sono appassionato).

Nel 2010, all’età di 60 anni, ho rifatto per la seconda volta il raid amatoriale della Tunisia: 6 giorni in moto, per 8-10 ore al giorno, alla pari dei più giovani e ‘integri’ partecipanti…

Già nel 1996 avevo avuto modo di capire l’importanza dell’aggiunta alimentare di collagene nelle patologie ossee, come nei due casi seguenti:

– Una prima volta quando mio figlio si fratturò tutti e cinque i metatarsi del piede sinistro e fu sottoposto a ‘infibulazione’ ossea per ogni moncone spezzato.

Per lui, oltre a mesi di stampelle, secondo lo specialista, si profilava lo spettro della ‘atro- fia di Sùddek’ che può renderti invalido per tutta la vita. Lo costrinsi così ad una dose massiccia di collagene (60 grammi al giorno in 3 dosi).

Ebbene, alla radiografia di controllo, solo 30 giorni dopo, sia io che l’ortopedico constatavamo con grande sorpresa che si erano già formati 5 importanti ‘calli ossei’ (uno per ogni moncone), tanto che si poté procedere all’estrazione dei ferri.

Mio figlio Paolo fu di fatto considerato guarito già dopo tre mesi.

– Una seconda volta (che cambiò anche il mio modo di ‘capire’ la medicina) fu quando Massimo, giovane ingegnere di 26 anni, a causa di un incidente stradale, riportò la frattura esposta ed infetta della gamba sinistra.

Ingessato d’urgenza, dopo 40 giorni aveva ancora la febbre nonostante gli antibiotici..

Temendo un focolaio settico grave, fu trasportato all’Ospedale di Monza per terapie intensive e qui subì l’asportazione di circa 10 cm di osso necrotizzato che comportò l’ausilio di fissatori esterni.

Una volta dimesso, proposi al ragazzo e alla famiglia di usare il collagene (in questo caso fino a 80 grammi al giorno).

50 giorni dopo, fra lo stupore di tutti, dalle lastre si notava un tessuto biancastro come ‘silicone’ che congiungeva i due monconi della tibia: era l’inizio della formazione del callo osseo. Massimo aveva rischiato l’amputazione…

Mi ha convinto definitivamente il caso della signora Anna, 72 anni, che porta da anni la protesi bilaterale all’anca, affetta da grave ‘spondiloartrosi anchilosante congenita’.

Nel 2009 cadde spezzandosi il femore dove era contenuta una delle protesi. Veniva ingessata fino al collo (tranne la gamba destra) e immobilizzata. Vista la gravità del caso, proposi alla signora un supplemento giornaliero di 40 gr di collagene alimentare.

Dopo 50 giorni circa, al controllo radiologico, la donna aveva perso circa 8 chili di peso nonostante fosse di costituzione esile ma, alla risonanza magnetica, la frattura periprotesica sembrava praticamente saldata.

L’ortopedia rimosse così l’ingessatura e 2 settimane dopo, finalmente, Anna cominciò a muoversi con il semplice aiuto di stampelle canadesi e poi con girello.

Nel 2008, grazie alla collaborazione di un esperto amico laureato in chimica farmaceutica, individuai il miglior ‘collagene’ presente in Europa per composizione aminoacidica, per qualità edibile (solubilità e assenza di gusto) e per purezza.

Così è nato Neogela.

Daniele Zeggio MD

Condividi sui social
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
FORSE TI POSSONO INTERESSARE ALTRI POST DELLA STESSA CATEGORIA...
Torna su